Beretta, a un passo da un clamoroso ritorno

15
2430

Unico Giovane escluso da FuturFisi sta per rientrare in squadra

E’ vero, non è ancora ufficiale. Tuttavia anche nel circuito Grand Prix Giovani la situazione sembra quasi delineata. Come da regolamento, oltre al vincitore Assoluto che in questo caso è il poliziotto Michael Eisath, anche un atleta del circuito Giovani Grand Prix ha diritto ad un posto in azzurro.

IN SQUADRA IL PRIMO GIOVANE NON FUTURFISI – Nel caso dei Giovani, ha il posto assicurato il primo Giovane in classifica che non fa parte della squadra FuturFisi. Al momento in vantaggio c’è Carlo Beretta, classe ’92 e portacolori dell’Esercito. Il velocista lecchese cresciuto alla ‘corte’ di Davide Pedroncelli nel Circolo Sciatori Madesimo, ha 32 punti di vantaggio (su 200 disponibili) su Marco Manfrini, ma quest’ultimo è sicuramente meno votato alla velocità. La matematica non da’ neppure per spacciati Luca Riorda, Alberto Parola e Tommaso Sala. Ironia della sorte sarebbe un colpaccio per il lecchese di Ello: infatti l’anno scorso è stato l’unico Giovane escluso da FuturFisi, e dopo nemmeno un anno Carlo è proprio in prima linea per rientrare nel giro azzurro. Aspettiamo tuttavia il verdetto finale di Santa Caterina con la discesa e il superG.

LA CLASSIFICA GRAND PRIX GIOVANI – Comanda la Giovani Grand Prix il ladino di La Ila Alex Zingerle (Fiamme Gialle – FuturFisi) 490, davanti a Stefano Baruffaldi (Fiamme Gialle – FuturFisi) 434 e a Emanuele Buzzi (Forestale – FuturFisi) 416. Poi Pietro Franceschetti (Esercito – FuturFisi) 405, Carlo Beretta (Esercito) 375, Guglielmo Bosca (Esercito – FuturFisi) 360, Marco Manfrini (CAI Rovereto – Trentino) 343, Luca Riorda (Ski College Limone – Alpi Occidentali) 313, Alberto Parola (Ski College Limone – Alpi Occidentali) 299, Tommaso Sala (Lecco – Alpi Centrali) 286.

15 COMMENTI

  1. @zano. Perchè provocazione?:-) quello che scrivi è la pura verità! Pensa un presidente (di tutto lo sport invenale e non solo dello sci) che è l'ex allenatore di Tomba. Chissà se il modello FISI verrà esportato ad esempio in Ferrari: un ingegnere da "muretto" come presidente al posto di Montezemolo. Basta pensarci è vedete come il paragone faccia sorridere.
    Non ci sono i soldi? Questo è la "scusante" per i prossimi anni di tutti gli enti pubblici: quando le cose cambiano, ci si ristruttura anzi si fa un vero e proprio "reengineering" organizzativo. Sto aspettando il bilancio consuntivo 2012 che ancora non è uscito; ma intanto visto che i contributi CONI erano calati perchè si è ridotta la tessera federale di 10 euro (circa 900.000 € in meno, probabilmente al netto delle minori coperture assicurative sarà un introito di mezzo milione in meno); poi nel bilancio ci sono alcune voci troppo generiche come costi promozionali e costi attività struttura territoriale che sarebbe interessante vedere in dettaglio. In ogni caso le significative riallocazioni di spesa si fanno, ribadisco, con un vero reengineering e non con il taglio delle voci a parità di struttura. Infine, ho sentito dire, solo sentito, che i proventi per diritti televisivi per i prossimi quattro anni sono già stati allocati per far fronte ai debiti in scadenza, sperando in più contributi CONI in vista delle Olimpiadi. Di questo senza bilancio non vi è certezza, aspettiamo. Se fosse vero, sarebbe gravissimo. Aloha…

  2. @TRAILBLAZER mi sa che è dura uscirne da queste considerazioni, soprattutto con l'orizzonte schiarito!!! Mi trovo chiaramente d'accordo con te e aggiungo…
    Ultime considerazioni a prescindere da nomi :
    Un premio "tangibile" (posto in squadra? denaro x allenarsi? …qualcosa insomma!) ai migliori dei 2 circuiti mi sembra giusto.
    Cosa premiare, per seguire una "filosofia" e quindi in pratica un obbiettivo, deve essere deciso da chi "comanda", esempio : in Austria anni fa nel circuito giovani tenevano conto solo dei punti dei primi tre…. automaticamente i piazzamenti perdono di valore…. provate a fare una simulazione …. cambia di molto!!

  3. trailblazer ti mando l'ennesima provocazione … credo che la FISI non abbia più una lira … per cui debbano solo tagliare. NON conosco RODA e sucuramente sarà una bravissima persona, ma a capo di una azienda che deve gestire soldi e persone deve esserci un esperto di Finanza/Marketing/Vendite/Politica/Visione Futura. Roda è sicuramente adatto e bravo a fare il mestiere di Ravetto ma non so se è la persona più indicata, soprattutto in questo momento, a fare il Presidente.

  4. @pescaemare La tua considerazione in linea teorica è perfetta. Bisogna però guardare i casi pratici per trovare conferma o meno. L'articolo parla di Carlo Beretta, quindi a lui mi attengo (ma il discorso negli anni vale per molti): le sue prestazioni di quest'anno sono praticamente in linea con quelle dello scorso anno (in CE piazzamenti intorno al 50 posto come migliori risultati, in Grand Prix nessuna vittoria, ai CI di categoria mai sul podio); in definitiva questo è più o meno il suo rendimento. La realtà ci dice che il "peggiore" giovane nazionale dello scorso anno (secondo le valutazioni degli allenatori) è, a parità di risultati, il migliore giovane non "nazionale" quest'anno.
    Ora, io non discuto che quest'anno si guadagni un posto in nazionale dato che c'è una regola ben chiara; quello che ho affermato nel mio post precedente è che le modalità per premiare e rivalutare chi è uscito dal giro delle nazionali sono da rivedere alla luce di risultati di eccellenza e non di maggiore costanza, perchè lo scopo delle selezioni minori è di individuare atleti idonei alla CdM. Se poi quest'anno dovessimo assistere ad una riduzione degli organici, togliamo Pangrazzi? Ma per questo c'è un altro articolo…su cui commentare 🙂

  5. Un esclusione, anche se meritata, dovrebbe generare la voglia di riscatto o quantomeno un autoanalisi tipo: "l'ho fatto fino ad ora x chi? ci credo? sono pronto a dare tutto? " e la successiva risposta ci provo/non ci provo.
    L'inportante è che l'organizzazione non escluda ma permetta i rientri!
    Su Eberharter siamo tutti d'accordo…. ma evidenziamo il livello!!! vincitore di mondiale e primo gruppo in Coppa…. uno così quando smette di fare il matto e vuole riprovarci vuoi non riprovarlo?!?

  6. Eberharter fu messo in standby (fuori squadra) ma mai dimenticato…. È vinse la coppa Europa da fuori squadra. Credo che anche la FISI sarebbe ben contenta di non dimenticarsi un atleta che una volta messo fuori squadra vince la coppa Europa.

  7. Drjekill … ti ricordi Eberharter ? primo gruppo In Coppa del mondo e 2 medaglie d'oro ai Mondiali ( 1991 )… poi ebbe 4-5 anni dove entrò in crisi e fu messo in standby ma mai dimenticato… poi tornò fortissimo vincendo la Coppa del Mondo ( 2002 e 2003), Olimpiadi ( 2002), …

  8. pescaemare … se ti ricordi ai mondiali Junior sia del 2013 che del 2012 si diceva che a scusante degli scarsi risultati dei nostri c'era l'alto numero di partenza … è chiaro che all'estero si fanno gare pilotate per far fare i punti ai ragazzi ( vedi Giappone e molte molte altre ) … noi, per onestà intellettuale, invece QUESTE COSE NON LE FACCIAMO.

  9. pescaemare … "cosa c'entrano le gare tarocche per abbassare i punti Fis con i criteri di ammissione alle varie squadre nazionali?" boh IO NON HO MAI DETTO QUELLO CHE SCRIVI e non so da dove lo hai preso. Ho inserito questo mio email qui solo perchè non c'erano altri posti per esprimere questa mia considerazione… E COMUNQUE LA MIA CONSIDERAZIONE RESTA VALIDA.

  10. Anni fa una certa Irene Curtoni, dopo un solo anno di squadra C, era stata esclusa dalle squadre. Ripresa in squadra dal suo comitato (Alpi Centrali) visto che era ancora categoria Giovani, ha vinto la classifica del circuito, che allora aveva un altro nome, rientrando a pieno diritto nel giro delle squadre. E vediamo tutti dov'è arrivata oggi la bravissima Irene….
    Questo per dire che forse i regolamenti del Gran Prix non premieranno le eccellenze e avranno delle pecche (migliorabili) ma anche lasciare fuori squadra atleti dopo una sola stagione andata così così non è sicuramente il massimo….

  11. Zano…. una cosa alla volta, cosa c'entrano le gare tarocche per abbassare i punti Fis con i criteri di ammissione alle varie squadre nazionali?
    Guardando cosa è stato dato in termini pratici agli atleti denominati Futur Fisi, rispetto ad un ragazzo di qualsiasi comitato, è evidente che il criterio che premia il primo "non Futur" è un po' poco realistico…..

  12. Torno su un vecchio discorso delle gare pilotate per far fare punti … i Giapponesi su questo punto sono attenti, visto che Florian Eisath è andato da loro a portare punti FIS ( prima manche primo … seconda manche veloce quanto basta per restare nei dieci e Takeda fa 16 P.Fis) … e poi i ns ragazzi partono con numeri altissimi perchè non hanno punti Fis.

  13. @trailblazer voci di corridoio dicono che la squadra B il prossimo anno potrebbe anche essere cancellata e che tutto tornerebbe alla gestione dei gruppi militari. Un bel casino… ma pare, e non si fa fatica a crederlo, che non ci siano più i soldi per gestire 3 3 squadre.
    Qualcuno ne sa qualcosa di più ?

  14. La formula del Grand Prix lascia parecchi dubbi. Prima di tutto premia l'atleta più polivalente e non le eccellenze magari in una sola disciplina.
    Qualora dovesse vincere, Beretta non ha però vinto nessuna gara ma è stato il più costante e così stando le cose merita il posto, ma non in squadra C perchè è del '92 quindi in squadra B. Anche per il posto della graduatoria assoluta, si tratterebbe di un rientro dopo un solo anno di Michael Eisath, dato che lo scorso anno era tra gli atleti di interesse nazionale.
    Indipendentemente da come la si voglia guardare, sia Beretta sia Eisath sono due "scarti" (nel senso buono!) tecnici: i respnsabili non li hanno considerati all'altezza o comunque non verosimilmente futuribili per la coppa del mondo. Ora o è vero e quindi ci si domanda cosa servono a livello assoluto questi rientri, oppure siamo stati di fronte a scelte poco azzeccate gli scorsi anni da parte dei tecnici, che dovrebbero essere in grado di analizzare i potenziali e non solo i risultati (quello lo può fare chiunque).
    Se aggiungiamo poi che Alex Zingerle dovrebbe (?) prendersi anche lui un posto in squadra B, sono tre gli atleti da inserire: allargamento degli organici o dismissione di qualcuno (che magari lo scorso anno aveva vinto il Grand Prix)?
    Consideriamo infine che dalla squadra C quest'anno escono 5 atleti per limiti di età.