Bella Italia in prova a Bad Kleinkirchheim

0

Prima Weirather davanti a Schnarf ed Elena Fanchini. Settima Merighetti

In Carinzia, nell’Austria meridionale, è andata in scena la prima prova cronometrata della discesa libera di Bad Kleinkirchheim, gara che apre il 2015 anche per le velociste e che si terrà sabato 10 gennaio 2015. Domani la seconda prova, che sarà trasmessa in diretta da Eurosport dalle 11.30 (orario anche di gara). 

TRAINING – Pista ‘Franz Klammer‘, difficile, completa, con tante curve ‘a gomito’, soprattutto le quattro iniziali sul ripido, in cui le atlete fanno addirittura fatica a ‘restare’ nel tracciato, esattamente come accadde già nel 2012. Poi si prende finalmente velocità e si resta in ‘posizione’ fino a 45”-50” secondi di gara, circa, quindi di nuovo bisogna lavorare molto con gambe e braccia per portarsi al traguardo in buona posizione: restano ancora dossi, traverse, contropendenze, un altro muro e le ultime curve prima dello striscione finale. Tracciato che mette davvero a dura prova la condizione fisica delle atlete. La migliore, comunque, è stata Tina Weirather, del Liechtenstein, con il tempo di 1’48”52. Nelle dieci anche Rebensburg, Suter (che fu terza in discesa e prima in superG tre anni fa, tra le favorite assolute come la tedesca), Goergl (che vinse in libera nel 2012), Bailet (sorpresa francese, pettorale 39), Fenninger e Maze. Distacchi importanti, però: Rebensburg paga 0”79, Suter già 1”21, Fenninger 1’43”, Maze 1’52, anche se quasi tutte le migliori sono andate a recuperare poi qualche centesimo in fondo. Tredicesima Lara Gut, 48a Lindsey Vonn. 

OTTIMA ITALIA – Buonissime indicazioni dalla squadra azzurra di Alberto Ghezze: solo la citata Weirather, infatti, ha saputo fare meglio di Johanna Schnarf ed Elena Fanchini (5a nel 2012 in discesa), rispettivamente seconda e terza classificata, a 0”19 e 0”45. La bresciana di Montecampione ha risocchiato qualcosa in fondo alla compagna di squadra. Ma nelle dieci troviamo anche Daniela Merighetti, settima a 1”37. Bene così. Le altre: 26esima Stuffer a 3”11, 33esima Elena Curtoni a 3”43, 40a Marsaglia a 3’99, 50a Nadia Fanchini a 5”78, 53a Federica Brignone a 8”73, scesa però per conoscere meglio la pista e preparare la gara in superG di domenica. 

 

Articolo precedenteA Bad Kleinkirchheim poca neve, ma pista perfetta
Articolo successivoSchnarf: 'Sorpresa dal mio tempo'. Merighetti: 'Tosta'
REDATTORE - Milanese, 39 anni, laureato in Lingue, sposato con Laura e papà di Giulia, appassionato di tanti (troppi) sport da sempre, amante delle discipline americane, è transitato attraverso esperienze nei quotidiani (Il Giorno, per il quale scrive ancora, Tuttosport, freepress), in Radio (Radio 24, AGR), Internet (Leonardo) e dal 2009 ha trovato la sua dimensione come telecronista di diverse discipline (sci, nuoto, tuffi, scherma, pallavolo, pallanuoto ecc.) su Eurosport Italia. Ma continua ad amare anche la scrittura alla follia e dall'aprile 2014 collabora con Race ski magazine