Azzurri, ecco la vigilia dei protagonisti

2
153

Abbiamo incontrato gli atleti prima del debutto sul Rettenbach

Tempo di conferenza stampa in casa Fisi. Prima la squadra femminile, a seguire quella maschile. Nelle ragazze clima di grande serenità: Manuela Moelgg in forma, Denise Karbon determinata, solo Nadia Fanchini è poco felice, ancora ‘scossa’ dalla recente scomparsa in un incidente stradale della cugina Claudia. C’è ritorno di Daniela Merighetti in gigante («Ma tanto la polivalente non me la fanno fare»), le speranze di Camilla Alfieri dopo un’estate con qualche infortunio, la voglia di spaccare il mondo di Federica Brignone.

Dopo tocca ai ragazzi. «Cinque nei quindici», la butta lì Alberto Schieppati. Occhi puntati su Davide Simoncelli sempre tra i più veloci in allenamento, anche se lui precisa che «la gara poi è un’altra cosa». E poi Manfred Moelgg al ritorno  con i Fischer, un altro tema importante; Manni è sereno e convinto di poter far bene. C’è Innerhofer sempre più polivalente, Werner Heel che prova in gigante, Alexander Ploner che ha saltato la trasferta argentina per ‘matrimonio’. E infine Blardone. Finisce la conferenza stampa e se ne va, ‘scortato’ dal fido Giorgio Ruschetti. La scelta dell’ossolano non è una cosa che può passare inosservata. Diciamoci la verità. Tuttavia Matteo Guadagnini pensa: «Che se questa scelta lo farà andare ancora più forte è meglio così. Anzi, è una scelta forte, per certi versi da ammirare».