Azzurre in partenza per Ushuaia da Roma

Tre settimane di lavoro per undici atlete

0

Manca poco più di un mese e mezzo all’apertura dell’edizione n.50 della Coppa del Mondo di sci alpino, quella 2015-2016, che scatterà il prossimo 24 ottobre da Soelden, con il gigante femminile.

SUDAMERICA – Undici atlete della squadra femminile italiana, Johanna Schnarf, Verena Stuffer, Daniela Merighetti, Elena Fanchini, Elena Curtoni, Francesca Marsaglia, Karoline Pichler, Sofia Goggia, Federica Brignone, Marta Bassino e Nadia Fanchini partiranno domani mattina, martedì 8 settembre, da Roma, alla volta prima di Buenos Aires e poi di Ushuaia, in Argentina, dove lavoreranno sugli sci (e non solo, anche a livello atletico) per tre settimane. Sedici ore di volo, più o meno, per arrivare in Patagonia, nella Terra del Fuoco. Sette velociste, le prime citate, più quattro atlete in forza alla squadra di gigante e slalom di Gianluca Rulfi, ma di fatto, come Francesca Marsaglia ed Elena Curtoni, in grado di gareggiare in più discipline, ovvero Bassino, Brignone, Nadia Fanchini e Goggia. Tra riposi, primi giorni in campo libero per smaltire il fuso orario e prendere confidenza sugli sci, i giorni veri e propri di sci tra i pali saranno diciotto. Il 2 ottobre le ragazze rientreranno alla base, quando poi mancheranno solo 22 giorni a Soelden per le gigantiste.

LAVORO – Le ragazze stanno tutte bene, Daniela Merighetti è ancora in fase di recupero post operazione, ma dovrebbe poi raggiungere lo stato di forma delle compagne con il passare dei giorni. Presente tutto lo staff al completo tranne Michael ‘Much’ Mair. Nella stazione di Cerro Castor Fanchini e compagne avranno a disposizione quattro piste per slalom e gigante, più una di velocità, perfetta per il superG, ma utilizzabile anche per la discesa seppur non troppo lunga. Ovviamente le atlete che gareggeranno a Soelden (o sono in lizza per farlo), quindi Brignone, Nadia Fanchini, Elena Curtoni, Francesca Marsaglia, Karoline Pichler, Marta Bassino e Sofia Goggia, si concentreranno di più sul gigante, senza però ‘dimenticare’ le altre discipline. Possibile, anzi più che probabile, infine, la partecipazione di alcune ragazze alle ‘Finali’ della South American Cup, che prevedono gare di gigante e slalom proprio a Ushuaia, a Cerro Castor, dal 20 di settembre.

//

Quasi tutto pronto! Domani si parte —> Ushuaia ⛄️❄️#head #milkaskistars #kappa #xbionic #levelgloves #nikewomen #roalsunglasses #unaborsa #manitoba #sergio Posted by Elena Curtoni on Lunedì 7 settembre 2015

Articolo precedenteBassino, una… debuttante in Argentina
Articolo successivoSlalomiste al Passo dello Stelvio
REDATTORE - Milanese, 39 anni, laureato in Lingue, sposato con Laura e papà di Giulia, appassionato di tanti (troppi) sport da sempre, amante delle discipline americane, è transitato attraverso esperienze nei quotidiani (Il Giorno, per il quale scrive ancora, Tuttosport, freepress), in Radio (Radio 24, AGR), Internet (Leonardo) e dal 2009 ha trovato la sua dimensione come telecronista di diverse discipline (sci, nuoto, tuffi, scherma, pallavolo, pallanuoto ecc.) su Eurosport Italia. Ma continua ad amare anche la scrittura alla follia e dall'aprile 2014 collabora con Race ski magazine