Azzurre in bici fra Liguria e Toscana

0

Lerici Live – 90 chilometri per Brignone, Costazza e Agnelli

Terzo giorno per le slalomgigantiste azzurre nel raduno atletico di Marelunga di Lerici. Agli ordini del preparatore atletico Ruggero Muzzarelli, che ha organizzato l’allenamento grazie anche alla ospitalità della Marina Militare, cinque delle otto atlete del team di Coppa del Mondo. Partiamo dalle assenti. Marta Bassino è infatti impegnata con gli esami di maturità, mentre Sofia Goggia (che doveva far parte della ‘banda di Alby’ ma invece è stata inserita  nella compagine di Gianluca Rulfi) è ancora alle prese con il recupero dall’infortunio. Quindi non è della partita nemmeno Nadia Fanchini: a causa delle sue ginocchia malandate ha scelto ormai da tempo, in accordo con la federazione, di lavorare a casa. Quindi veniamo alle cinque azzurri presenti per questa settimana nello spezzino. Ci sono Federica Brignone, Chiara Costazza, Irene Curtoni, Manuela Moelgg e Nicole Agnelli.

GUARDA LA FOTOGALLERY ALLEGATA SULLA GIORNATA IN BICI O DIRETTAMENTE DA FACEBOOK DI RACE

IL PERCORSO IN BICI – Oggi il programma di Muzzarelli ha previsto una seduta di resistenza e quindi un giro in bicicletta. Moelgg e Curtoni hanno optato per lavorare in palestra, mentre in sella invece ecco motivate ed agguerrite a sfidarsi sui rettilinei e le rampe tosco-liguri Brignone, Costazza e Agnelli. Partenza da Lerici allora, alla volta della Toscana. Circa novanta chilometri l’allenamento odierno con una salita di 400 metri di dislivello. Ad accompagnare le azzurre con Muzzarelli, anche il coach dello Sporting Campiglio Guido Paci, che è proprio spezzino, e Andrea Patelli della Polizia di Stato. E noi di Race Ski Magazine, che abbiamo seguito questa giornata al fianco delle azzurre. Da Lerici abbiamo sceso il Guercio e a Romito Magra abbiamo preso per Fiumaretta e Marinella di Sarzana. Quindi dalla Liguria siamo arrivati a Marina di Carrara in Toscana, successivamente Marina di Massa e Cinquale di Montignoso, poi la provincia di Lucca con Forte dei Marmi e Marina di Pietrasanta. In località Fiumetto ecco Pietrasanta. Verso l’interno insomma, pedalando in direzione della cittadina storica della Versilia sulla via Apua, strada di collegamento alberata e quindi all’ombra, dopo aver affrontato e sfidato il caldo sul lungomare. Abbiamo attaccato poi la salita verso Capezzano Monte e Capriglia, colline dell’Alta Versilia, le prime alture poste davanti alla maestosità delle Alpi Apuane. A Capriglia la sosta di rito per il rifornimento e le interviste. Quindi il rientro sul lungomare e il ritorno a Lerici.