Azzola, seconda operazione al ginocchio sinistro

Intervento particolare, migliorativo per la cartilagine. Rientro fra 6 mesi

0

Una sfortuna nera per Michela Azzola, bergamasca di Albino, classe ’91, ma forse si vede la luce in fondo al tunnel: la slalomista azzurra, sofferente per problemi legati alla cartilagine del ginocchio sinistro, già operato lo scorso maggio, è stata di nuovo sottoposto a intervento chirurgico a Negrar, in provincia di Verona, dal dott. Zorzi, con il consenso della FISI.

NOVITA’ – Un’operazione particolare, complicata, andata comunque a buon fine, che dovrebbe essere finalmente migliorativa per la cartilagine del ginocchio. Michela aveva provato più volte a tornare sulla neve e a sciare quanto meno in campo libero, ma il dolore si manifestava ancora in maniera forte. Ora si spera di aver risolto il problema con questa seconda operazione.

RIENTRO – . Il recupero sarà lungo, serviranno sei mesi e i primi tempi sono abbastanza duri perché per 40 o 50 giorni l’atleta bergamasca non potrà caricare la gamba e appoggiare il piede. Questa stagione è naturalmente persa completamente. Michela ha bloccato i punti della WCSL in slalom e la speranza è quella di poter rientrare per l’annata 2015-2016.

Un grosso in bocca al lupo!

//

Articolo precedenteMondiali, a Vail anche le sorelle Curtoni?
Articolo successivoMondiali, le dieci convocate: c’e’ Marta Bassino
Andrea
REDATTORE - Dopo un trascorso da maestro di sci e allenatore, ha deciso di intraprendere un nuovo percorso nel giornalismo e nella comunicazione, unendo la passione per lo sport al lavoro. Dal 2013 collabora con la nostra rivista, occupandosi dapprima del mondo giovanile e di Reparto Corse, passando poi a seguire sul campo anche eventi di Coppa del Mondo, Campionati Mondiali e Coppa Europa. È giornalista e fotografo a tutto campo e porta avanti un'agenzia di comunicazione specializzata nello sport e negli eventi: ciclismo, mountain bike, sport invernali e trail le discipline più seguite.