Azzola: 'C'e' da lavorare sui piani'

1

La bergamasca a Levi non si e' qualificata per la seconda manche

Michela Azzola non ha tanta voglia di parlare dopo lo slalom di Levi. E’ nornale: la giovane slalomista di Albino, che l’anno scorso ha iniziato a mettersi in mostra nella massima serie ed è stata premiata con la convocazione per i Mondiali di Schladming, in Lapponia non si è qualificata per la seconda manche. Eccola la bergamasca: «A dire la verità non mi sentivo nemmeno male sul piano, invece non è stato così. Ho preso anche del vento appena partita, ma non voglio certo cercar scuse. Sul muro poi non sono riuscita a cambiare ritmo. E adesso? Devo lavorare, in particolare sui piani».

Articolo precedentePlancker: 'Levi, un'occasione persa'
Articolo successivoPeccato Marta
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...

1 COMMENTO