Australian New Zealand Cup, guidano Small e Zampa. SAC, gare cancellate a L. Lenas

Il resoconto delle ultime quattro gare disputate a Coronet Peak, in Nuova Zelanda. Niente neve in Argentina, ora tutti in Cile

5
Adam Zampa (Zoom)

Ancora due slalom da disputare, uno maschile e uno femminile, e poi la terza tappa della ANC, Australian-New Zealand Cup, sarà conclusa, in attesa del gran finale a Mt. Hutt, in Australia, che prevede anche gare FIS e campionati Nazionali.

SMALL E ZAMPA AL TOP – Negli ultimi due giorni sono state disputate quattro prove sempre a Coronet Peak, in Nuova Zelanda: un gigante e uno slalom maschile, un gigante e uno slalom femminile. Tra i maschi, vittoria dell’austriaco Feller (tra le porte larghe), che ha preceduto nella classifica finale sul podio l’americano Chodounsky e Adam Zampa. Ottavo Stefano Baruffaldi staccato di 2”25 da Feller, 23esimo Andrea Testa, 26esimo Ivan Codega, fuori nella prima manche Michelangelo Tentori. L’austriaco ha poi concesso il bis consecutivo in slalom, imponendosi in 1’42”26. Con lui sul podio ancora Adam Zampa, secondo a 51 centesimi, e l’americano Michael Ankeny, sorprendente vincitore della Nor-Am Cup maschile al termine della stagione 2014-2015. Diciannovesimo Codega a 4”74, fuori Baruffaldi e Testa. Adam Zampa guida la classifica generale a quattro gare dal termine con 409 punti, Baruffaldi è sesto a quota 238.

DONNE – A livello femminile vittoria di Bernadette Schild in gigante in 2’02”02, davanti a Mowinckel e alla figlia d’arte Nina Ortlieb, sul podio con lei nella classifica finale. Trentatreesima Caterina Moretti, fuori Carole Gilardoni. Doppietta austriaca in slalom, con Ricarda Haaser prima in 1’41”56, davanti alla connazionale Huber e all’olandese Jelinkova, terza. Quindicesima Carole Gilardoni, fuori nella prima manche Caterina Moretti. In classifica generale, sempre a quattro prove dal termine, guida l’australiana Greta Small con 309 punti.

SAC – In South American Cup, infine, cancellate tutte le gare di Las Leñas (proprio dove avrebbe dovuto recarsi la squadra italiana femminile in questi giorni) per la mancanza di neve, di fatto sciolta dalle ultime abbondanti piogge. Erano in programma quattro prove, due in combinata e due in superG tra uomini e donne, più gare FIS e campionati nazionali. Si ripartirà da La Parva, in Cile, il 5 di settembre.

5 COMMENTI