Atomic punta sui miti e sui giovani

0
1249

Intanto nel Racing Pechhacker e Steiner sostituiscono Huber

Miti e giovani, ecco il binomio vincente di Atomic che presenta i suoi testimonial. Ecco il General Manager Wolfgang Mayrhofer, che commenta così: «Il nostro obiettivo è quello di comunicare l’agonismo, il suo fascino e il carisma che hanno campioni come Marcel Hirscher, Benni Raich, Marlies Schild, e altri ancora, in modo più professionale e innovativo rispetto al passato, per sviluppare un marketing avanzato e per portare le competizioni e le percezioni delle stesse a un livello superiore». Ma oltre ai miti austriaci tre italiani primeggiano nelle cartelle stampe: stiamo parlando di Peter Fill, Elena Curtoni e Lisa Agerer. Intanto Atomic inizierà la stagione 2012-13 della Coppa del Mondo con un nuovo Team, composto da Peter Pechhacker e Matthias Steiner, rispettivamente con i ruoli di Race Manager e Sports Marketing Manager. Dunque dopo dodici anni di successi come responsabile Race di Atomic Rudi Huber lascia, affronterà nuove
sfide al di fuori dell’Azienda austriaca.Sia Peter Pechhacker sia Matthias Steiner sono figure professionali già conosciute ad Altenmarkt, sede
dell’Azienda. Pechhacker collabora con Atomic già da nove anni, mentre Steiner da otto, entrambi quindi hanno già contribuito al successo del Racing. Ma ora il loro ruolo fa un passo avanti, infatti, Pechhacker diviene responsabile delle aree Racing Sports Equipment & Service, mentre Steiner sovraintenderà l’attività legata al nuovo concetto di Sports Marketing del marchio a tre punte.