Arrivano il chip sugli scarponi e la nuova app

Tante novità al FIS Forum Alpinum

0
il chip/transponder che verrà utilizzato a Lake Louise e St. Moritz

È il fischio d’inizio della stagione: il FIS Forum Alpinum di Soelden è l’incontro ufficiale nel quale i vertici politici e tecnici della Federazione internazionale fanno il punto con operatori e stampa sulla stagione che sta per iniziare. A volte è stata una semplice passerella per i vincitori della coppa overall dell’anno precedente, altre occasione di acceso dibattito, per non dire scontro, tra atleti e dirigenza, altre volte ancora il momento per la presentazione di novità importanti, come l’airbag o le nuove norme sugli sci. Quella del 2016 è stata sicuramente un’edizione ricca di novità. A partire dal raggio a 30 metri dalla stagione 2017/18, decisione della quale parliamo in un articolo a parte con la video-intervista al race director maschile Markus Waldner. L’altra notizia che ha catalizzato l’attenzione di giornalisti e fotografi è stata l’introduzione di un chip sugli scarponi.

OBBLIGATORIO A ST. MORITZ – Si tratta di una piccola scatola, del peso di 60 grammi, da applicare sul retro dello scarpone che registrerà l’accelerazione da 0 a 100 chilometri orari nella partenza della discesa (si parla di 4 secondi…), il tempo di stacco nei salti, la velocità o la decelerazione. L’adozione del chip sarà obbligatoria ai Mondiali di St. Moritz e verrà sperimentata a Lake Louise e se necessario anche a Wengen. Un’altra novità verso uno sci più tecnologico, dopo decisioni che, per la verità, non hanno avuto fortuna: il casco con telecamera, il palo con cronometro… Il chip sullo scarpone (forse però sarebbe più corretto chiamarlo trasmettitore) entra in una precisa strategia per fare «parlare» della gara, come ha detto Markus Waldner.

APP NUOVA ALLE GARE NORD AMERICANE – E nella stressa direzione, che con terminologia tecnica viene definita ‘second screen’, quella cioè di vivere contemporaneamente l’esperienza televisiva e del mobile phone o altro device, per commentare o vedere immagini diverse, va anche la nuova app che sarà rilasciata a partire dalle gare nord americane della Coppa del Mondo. Realizzata da uno dei big player del settore, controllato da Infront, che detiene i diritti tv della Coppa, permetterà di vedere dei brevi clip di qualche minuto dopo le gare e filmati più lunghi in seguito e fornirà molti dati. La società che ne ha curato la realizzazione lavora anche per i più importanti circuiti degli sport americani.

ORDINE DI PARTENZA GARE VELOCI – Confermato il cambio di strategia nelle gare veloci e combinata alpina. I primi dieci della WCSL di disciplina sceglieranno un pettorale compreso dall’uno al 19, mentre i pettorali dal 2 al 20 verranno sorteggiati tra gli sciatori nelle posizioni da 11 a 20 della WCSL e quelli dal 21 al 30 tra le posizione da 21 a 30. Una decisione sicuramente attesa «per dividere i primi 10, anche per esigenze televisive, perché altrimenti si registrava il picco di ascolti solo dopo l’ultimo break televisivo» ha detto Markus Waldner. Anche questo è un piccolo segno della nouvelle vague della federsci internazionale dopo il cambio della guardia tecnico, con un maggiore dialogo tra marketing e regole.