AOC donne, il punto di Fabrizio Martin

0
605

"In prima linea Bagnasacco, Occelli, Boudoin e Re"

L’allenatore del settore femminile del Comitato Alpi Occidentali Fabrizio Martin fa il punto della situazione a stagione conclusa. "All’inizio della stagione agonistica si stava distinguendo, soprattutto in slalom, Giulia Gino, ma purtroppo si è infortunata al ginocchio lesionandosi il crociato. Gli infortuni ci hanno tartassato, vedi i casi di Daria Carpegna e di Benedetta Guastavino, sempre con il crociato. Il gruppo era composto da sette atlete più nove aggregate. Il Comitato questa stagione ha effettuato nel periodo estivo ed autunnale cinque raduni collegiali, si sta tornando ad un Comitato sicuramente più presente. Positivo il rapporto con i club, proprio domani ci troveremo per delineare i programmi futuri e come imposteremo lavoro e squadre, con quali formule insomma. Intanto durante la stagione bene Clelia Bagnasacco che ha chiuso nona la standing delle Fis Giovani istituzionali con un quarto posto e un quarto ai campionati italiani Giovani rispettivamente in supercombinata e gigante. Inoltre Clelia ha vinto diverse gare del circuito Fis Giovani Regionali piemontese. Poi positiva anche la stagione di Francesca Occelli, bronzo in superG ai tricolori Aspiranti e sesta dopo la prima manche del gigante anche se poi è uscita. Nelle prove tecniche mi è piaciuta delle Fis Giovani anche Cristel Boudoin, quindi Elena Re, che partiva indietro in tutte le discipline ma si è affacciata nelle quindici in quattro specialità. Complessivamente abbiamo chiuso al terzo posto dietro a Alto Adige ed Alpi Centrali, migliorando del 4% i punti dell’anno scorso".