Andy Plank sulle orme di papà

1
585

In gara sulla pista dove Herbert vinse il bronzo olimpico

Questa mattina sulle nevi tirolesi di Patscherkofel si è svolta la prima prova cronometrata in vista delle due discese maschili di Coppa Europa in programma mercoledì e giovedì. Al cancelletto di partenza Andy Plank, fresco vincitore del gigante Fis Junior del Tonale. E subito ritorna alla mente quel giorno del 1976, quando suo papà Herbert colse alle Olimpiadi di Innsbruck, sulla medesima pista, la medaglia di bronzo in discesa libera dietro a Klammer e Russi. Ci ha pensato al via Andy, eccome se ci ha pensato. "Quello è un risultato di cui ne ho sempre sentito parlare. Non mi sento particolari responsabilità, ma emozionato un po’ lo ero per davvero…". Herbert, classe ’54, ha vinto cinque volte in Coppa del Mondo, ed è stato il primo italiano a salire sul gradino più alto del podio sulla Saslong. Andy, classe ’89, è al primo anno in squadra nazionale e si sta cimentando per la prima stagione agonistica in Coppa Europa. "Dopo la prova ho sentito papà al telefono, e mi ha assicurato che farà di tutto per raggiungere Patscherkofel, per vedermi all’opera nella sua discesa", ha affermato Andy al traguardo.
Intanto nella prova miglior tempo dell’austriaco Thomas Graggaber. Migliore azzurro Massimo Penasa quindicesimo, a seguire Elmar Hofer e Michele Cortella.
 

Articolo precedenteDada Merighetti sul podio a St.Moritz
Articolo successivoTanta neve, attenzione!
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...

1 COMMENTO