Anche Peter Fill avrà la sua Gondola a Kitzbuehel

Grande riconoscimento per il discesista di Castelrotto reduce dalla miglior stagione in carriera nella quale ha conquistato il successo a Kitzbuehel e la Coppa di specialità

0
Le gondole "personalizzate" a Kitzbuehel. Ecco quella di Kristian Ghedina @FISI

Una lunga onda di festeggiamenti che sembra non finire mai. Peter Fill ci ha preso gusto e non vuole fermarsi. Continuano infatti le celebrazioni dopo la grande stagione 2015-2016 per il discesista di Castelrotto. Domani,  enerdì 24, alle ore 10, lo stato maggiore dell’Hahnenkamm Rennen sarà schierato sotto la gondola per intestare al 34enne sudtirolese la cabina che viene dedicata a tutti i vincitori del trofeo.

FESTA – Sarà un’occasione di grande festa per Fill, che corona così un sogno cullato per tutta la carriera: dopo la vittoria sulla Streif, la Coppa di specialità e adesso, come conseguenza del primo trionfo a Kitz, arriva la gondola. Saranno presenti alla cerimonia Michael Huber, presidente dello sci club Kitzbuehel, e Josef Burger, presidente della società degli impianti. Il programma della giornata prevede dopo l’accreditamento a partire dalle 9 (sono sempre presenti decine di migliaia di persone) i discorsi introduttivi, presso la stazione a valle, quindi il trasferimento alla gondola della stazione a monte e quindi la festa con musica e rinfresco. Ancora una volta, complimenti Peter Fill!

Articolo precedenteLIVE. E’ tornato ad allenarsi anche il Comitato AOC
Articolo successivoCondizioni eccellenti a Les Deux Alpes
REDATTORE - Milanese, 39 anni, laureato in Lingue, sposato con Laura e papà di Giulia, appassionato di tanti (troppi) sport da sempre, amante delle discipline americane, è transitato attraverso esperienze nei quotidiani (Il Giorno, per il quale scrive ancora, Tuttosport, freepress), in Radio (Radio 24, AGR), Internet (Leonardo) e dal 2009 ha trovato la sua dimensione come telecronista di diverse discipline (sci, nuoto, tuffi, scherma, pallavolo, pallanuoto ecc.) su Eurosport Italia. Ma continua ad amare anche la scrittura alla follia e dall'aprile 2014 collabora con Race ski magazine