Alessia Timon, dall’infortunio alla nazionale

Grande stagione per la piemontese del 1997, ora con il gruppo Coppa Europa

0

La sua avventura in azzurro inizia domani. E l’entusiasmo è già alle stelle. Alessia Timon è il volto nuovo della squadra di Coppa Europa. Classe 1997, ha impressionato in velocità, meritandosi la convocazione in nazionale. La piemontese di Bardonecchia è stata fuori un anno a causa di un infortunio, poi al suo rientro è subito arrivato l’exploit. «Ero partita a  inizio stagione con l’idea di fare esperienza – dice Timon – anche era il mio primo anno Giovani effettivo, visto il precedente infortunio. Mi ero programmata un anno di transizione e invece è arrivata una stagione da incorniciare». Alessia ha ritrovato il giusto feeling con le prime gare veloci. «La discesa e il superG mi trasmettevano qualcosa in più». Punti in Coppa Europa, bronzo agli Italiani Giovani, «una convocazione inaspettata e una gioia indescrivibile».

NUOVO PERCORSO – Domani Timon inizierà il nuovo percorso con i primi allenamenti a Novara. Il gruppo di Devid Salvadori lo conosce già «È un gruppo molto unito e io sono stata accolta molto bene».

FISICO OK – Alessia Timon è pronta a ripartire. Il suo fisico è completamente recuperato. «Adesso inizio la preparazione, la prossima stagione cerco di tornare competitiva anche in gigante e slalom».