A 'Razzo' il prestigioso Trofeo CIO 2010

0
268

Petrucci: "Giuliano, un campione non solo sugli sci"

Giuliano Razzoli si è aggiudicato il prestigioso Trofeo CIO 2010 “Sport, fonte di ispirazione per i Giovani”. E’ stato il presidente del Coni Gianni Petrucci a consegnare il premio a ‘Razzo’ appena rientrato dall’allenamento sulle nevi francesi di Les 2 Alpes:“Giuliano ha dato grandi gioie e riempito d’orgoglio. Il nostro grazie al campione per il positivo comportamento tenuto durante e dopo la vittoria olimpica, vero esempio per i giovani. A Razzoli l’affetto di tutto il consiglio nazionale e dello sport italiano”, ha detto Petrucci. Proprio il consiglio nazionale ha rivisto le immagini della seconda manche di Vancouver, e si è alzato in piedi ad applaudire lo slalomista reggiano. Eccolo il ‘re di Vancouver’, unica medaglia d’oro italiana ai Giochi canadesi: "E’ un anno per me straordinario, sono onorato e fiero nel ricevere questo premio perché simboleggia un obiettivo che avevo, oltre a quelli sportivi, di essere d’esempio e insegnamento per i giovani, perché noi atleti abbiamo grandi responsabilità verso di loro. Sto incontrando i giovani nelle scuole, e il mio messaggio è di insistere, certamente, nel perseguire le proprie scelte. Ma con la consapevolezza che è già un successo praticare lo sport, non è necessario sempre vincere”. Il rinomato Trofeo CIO è stato istituito nel 1985, ed il tema scelto quest’anno, lo “Sport – Fonte d’ispirazione per i Giovani”, è stato voluto dal CIO per premiare una persona o un’organizzazione che funga da modello per i giovani. Tra i vincitori Angela Merkel nel 2007 e l’anno scorso Ettore Torri, adesso il talentuso slalomista di Villa Minozzo.