A Elena Curtoni lo scudetto del gigante

11
1821

Pozza Live – Esercito anche in seconda piazza con la Marsaglia. Terza Hofer

Elena Curtoni conferma il primo posto della manche iniziale e si laurea campionessa italiana assoluta di gigante. La gara doveva essere svolta a Col Margherita, ma invece è stata recuperata sulle nevi fassane della Alloch a Pozza per la neve caduta copiosa al Passo San Pellegrino. E’ il secondo oro assoluto in carriera per Elena, che difende i colori dell’Esercito. Esercito anche in seconda piazza con Francesca Marsaglia, mentre il bronzo è della poliziotta Anna Hofer. A seguire Karoline Pichler, Nicole Agnelli, Michela Azzola, Ida Giardini, Lisa Agerer, Marta Benzoni, Elena Re, Roberta Melesi e Valentina Cillara Rossi. Adesso è in corso la prima manche del gigante tricolore maschile.

Articolo precedenteNicole Gius ha detto basta
Articolo successivoSimoncelli in testa dopo la prima frazione
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...

11 COMMENTI

  1. Mi scuso sinceramente con Davide, perchè non era mia intenzione avviare polemiche, in primis perchè riconosco a Rece un ruolo di organo ufficiale dell'informazione dello sci alpino a tutti i livelli ed in seconda battuta perchè lo fa con grande professionalità e tempismo; forse il mio commento deriva proprio dal fatto che essendo stati abituati bene da Race, con molte notizie e dettagli che vanno anche giustamente oltre i confini del ns sport, la comunicazione di oggi mi sembrava stringata. Credo infine anch'io che non sia il caso di fare commenti sul "coping" o meno. Le notizie sono notizie punto e basta , ogniuno le scriva come vuole purchè arrivino a noi comuni mortali seduti sulle scrivanie dei ns uffici. Un cordiale saluto a tutti.

  2. io sono uno che apprezza e rispetta il vostro lavoro e che ogni giorno legge i vostri articoli on line e sulle vostre riviste in cartaceo. Da professionisti saprete di certo che fare chiama criticare ….. per questo la reazione mi pareva eccessiva. Passo e chiudo la risposta era dovuta. continuate così.

  3. Oscare, qui nessuno è permaloso. Semplicemente si chiede di rispettare il lavoro che viene fatto. Siamo sempre sul campo, diamo notizie in anteprima dalla pista di gara e francamente sentirsi dire che si copia è poco simpatico. Comunque la discussione finisce qui. La precisazione della Redazione rimane valida in termini di regolamento della sezione commenti del sito.

  4. Precisazione per l'utente bicco. Noi non copiamo nessuno. Se c'è qualcosa che non è di suo gradimento, libero di non leggere questo sito. Al prossimo commento offensivo verso la redazione, come da regolamento, sarà bannato da raceskimagazine.it

  5. Redazione buon giorno, mi rendo conto che le donne non hanno mai avuto un gran peso, ma siete voi i primi a lamentare spesso un degna comunicazione del ns sport. E' pur sempre un campionato italiano femminile, qualche commento in più non guasta. A proposito di comunicazione, faccio anche osservare che rispetto alla manifestazione sorella di SL sulla medesima pista, andata in onda a Dic. su Raisport, questa gara dal punto di vista mediatico non è neppure l'ombra della prima.