Germania, obiettivi chiari: «Tre medaglie mondiali e una Coppa di specialità»

A Zillertal, in Austria, ai piedi del ghiacciaio di Hintertux, è andato in scena il media-day tedesco con il dt Maier semplice e diretto nelle sue dichiarazioni

0
Viktoria Rebensburg (@Zoom Agence)

In Germania non si scherza sugli obiettivi da raggiungere e il bello è che quasi sempre poi vengono centrati. Soprattutto negli sport invernali. La squadra di sci alpino praticamente da sempre, non è mai numerosa (da quelle parti sono altre le discipline più amate, il biathlon per esempio), ma competitiva, sicuramente sì. E molto. Pochi, ma buoni insomma.

STAGIONE 2016-2017 – Il Media-Day tedesco a Zillertal in Austria regala le parole dirette di Wolfgang Maier, dt di tutto lo sci alpino: «L’obiettivo è conquistare tre medaglie iridate e almeno una coppa di cristallo. Certamente c’è la possibilità di fare anche meglio, ma poi tutto deve andare nel verso giusto. Serve anche un pizzico di fortuna, basta pensare a Rebensburg che lo scorso anno ha perso la classifica di gigante per due punti». Un altro proposito, magari non dichiarato, ma percepibile, è anche quello di portare la stessa Viktoria a giocarsi la Coppa generale fino alla fine, quindi nella lunga trasferta americana che chiuderà la stagione femminile. Nella rassegna iridata di Vail/Beaver Creek 2015 i tedeschi chiusero con 3 medaglie, conquistate da Döpfer e Neureuther in slalom (argento e bronzo dietro Grange) e proprio Rebensburg in gigante (bronzo). Si punta sugli stessi atleti, ma anche sul Team Event, che comincia a essere obiettivo importante per molte Nazioni. E dietro sta crescendo una squadra di talenti giovanissimi interessanti, ovviamente ancora da svezzare. Per loro ci vorrà tempo, ma il potenziale per avere una squadra qualitativa e persino numerosa nel prossimo futuro c’è tutto..