Schnarf, mattinata in classe. E ha già sciato sette giorni dopo gli Assoluti

Esperienza carina per Johanna con i bambini di una scuola elementare. L'altoatesina, reduce dalla miglior stagione in carriera per continuità, ha già messo fieno in cascina sugli sci e ripreso la preparazione fisica da otto giorni

0
Hanna Schnarf in classe con la tuta azzurra della Nazionale @Pag. FB ufficiale Schnarf

Reduce dalla sua miglior stagione in carriera, per continuità in tre discipline, con nove top ten conquistate su venti gare disputate tra discesa, superG e combinata alpina, Johanna Schnarf, sudtirolese di Valdaora, classe ’84, ha ricominciato da una settimana abbondante ad allenarsi atleticamente, seguita dal fido preparatore Renè Baur, ex giocatore di hockey su ghiaccio dopo le vacanze a Cuba con Elena Fanchini e Daniela Merighetti.

SCUOLA – In più Hanna ha sfruttato l’ottimo innevamento di marzo-aprile continuando a sciare anche dopo i Campionati italiani, in modo particolare in Valle Aurina, per 6-7 giorni, tra superG e gigante aiutata anche da Reini Leiter, mettendo così fieno ulteriore in cascina. Intanto nella mattina odierna ha potuto godere di una bella esperienza, trascorrendo un’ora in classe con i bambini della scuola elementare di Sorafurcia, ai piedi del Passo Furcia, vicino a Valdaora. Mille domande e altrettante risposte per soddisfare tutte le curiosità. Ora sarà attesa dai test al Centro Mapei con tutte le altre velociste il prossimo 8 giugno, mentre a fine mese tornerà sugli sci con le compagne a Lex Deux Alpes. La trasferta in Sudamerica quest’anno è prevista a Las Leñas per il poco numeroso gruppo di Alberto Ghezze, che comprende, ricordiamolo, Elena Fanchini, la stessa Schnarf, Stuffer ora però ai box causa operazione al ginocchio almeno fino a settembre e le giovani Nicol Delago e Verena Gasslitter.